LINKATE la riga sottostante

articolo di AntonioSocci

Buona lettura!


Pio IX
Dei Filius

Noi dunque, seguendo le orme dei Nostri Predecessori, in virtù del Nostro Apostolico mandato, non cessiamo mai d'insegnare e difendere la verità cattolica e di condannare le dottrine perverse.


Commento di padre Livio

Messaggio del 2 maggio 2009

da www.radiomaria.it

Cari amici,

il messaggio della Regina della pace, dato all'apertura del mese di Maggio attraverso la veggente Mirjana, è uno dei più accorati dall'inizio delle apparizioni. Ognuno è chiamato a fare un esame di coscienza personale.

La Madonna fa un'affermazione senza mezzi termini: "Voi mi rifiutate". E' il culmine di una serie di allarmi dei mesi precedenti: " Il vostro cuore rimane duro e senza risposta"; "Vi siete persi figli miei"; "I vostri cuori restano chiusi, sono duri e non rispondono alle mie chiamate, non sono sinceri".

La Madonna poi descrive le tre tappe che stiamo percorrendo sulla via della rovina: "Permettete che il peccato vi avvolga sempre di più" - "Permettete che vi conquisti" - "E vi tolga la capacità di dicernimento". Stiamo andando verso il fondo dell'abisso e cioè verso l'indurimento del cuore e l'accecamento spirituale.

La tenebra del mondo, che ha scelto se stesso al posto di Dio, sta avvolgendo anche i credenti, che vivono sotto la dittatura dell'effimero, come se Dio, l'anima e l'eternità non esistessero.

Prima che l'abisso si chiuda sopra di noi, la Madre ci invita a lanciare un grido dal profondo del cuore, invocando Gesù, perchè " il suo nome dissipa la tenebre più fitta" e chiamando Lei perchè ci tenda la mano e ci riporti sulla retta via.

Cari amici, in questo mese di Maggio diamo alla Madonna la nostra risposta. Facciamo risuonare incessantemente nei nostri cuori i nomi dolcissimi di Gesù e di Maria. Chi più di loro merita di essere amato, ascoltato e seguito?

Vostro P. Livio.


F A T I M A

Uno stralcio, ma sul sito fatima.org TUTTE le notizie al riguardo.


Padre Malachi Martin, morto da pochi anni, affermò nella sua ultima intervista all’Art Bell Show (1998) che il Terzo Segreto di Fatima conteneva qualcosa di terrificante ed orrendo.

Non si trattava dell’annientamento di nazioni, di una guerra nucleare o della persecuzione sanguinosa della Chiesa. Era qualcosa di molto più grave.

Papa Pio XII si riferiva a questo quando affermò nel 1945 che "il mondo è sull’orlo di un abisso spaventoso… gli uomini devono prepararsi a soffrire cose che l’umanità non ha mai visto prima". Il Terzo Segreto ha un contenuto apocalittico e corrisponde, pertanto, ai testi escatologici delle Sacre Scritture. E’ questo ciò di cui parlava il Cardinal Ratzinger quando rivelò che il Segreto riguardava i "novissimi" - ovvero le "ultime cose", e corrisponde a ciò che è rivelato nelle Sacre Scritture.

Papa Giovanni Paolo II, quando gli fu chiesto in Germania riguardo al Terzo Segreto, affermò che "dobbiamo essere preparati a passare grandi prove in un futuro non troppo remoto, prove che ci richiederanno di essere pronti a donare le nostre vite…"1. Papa Giovanni Paolo II, all’epoca ancora Cardinale Woityla, aveva elaborato questo suo pensiero durante una visita negli Stati Uniti, nel 1976:

"Siamo di fronte al più grande e storico conflitto che l’umanità abbia mai sofferto. Penso che gran parte della Società Americana o della Comunità Cristiana non se ne rendano conto. Stiamo per assistere al confronto finale tra la Chiesa e l’anti-Chiesa, del Vangelo contro l’anti-Vangelo"2. E’ una prova che la Chiesa deve superare.

Questo è il contenuto essenziale del Terzo Segreto di Fatima.

estratto breve dal sito www.fatima.org



Messaggio del SANTO PADRE BENEDETTO XVI a Pompei


RUSSIA
questione secondaria?
Armamento atomico
passo dopo passo verso la Profezia

Segnaliamo l'inserimento del link
che rinvia alla importantissima conferenza-presentazione
del libro di Solideo Paolini

Tra i post anche le foto dell'incontro del 31 giugno scorso in Calendasco (Piacenza) presso l'antico Romitorio di San Corrado Confalonieri.

www.cattolicitradizionalistimarche.it/Conferenza%20Piacenza.htm
SEGNI inequivocabili

Alla luce del Messaggio di Fatima e conoscendo della richiesta della Santa Vergine di consacrare al Sacro Cuore di Cristo la Russia, non è difficile leggere gli eventi di guerra che si delineano proprio nella terra di Russia.
Gli eventi non precipiteranno ma con il tempo prenderanno sempre più l'esito nefasto legato proprio alla Consacrazione - che deve essere fatta - pena appunto tempi calamitosi.
E proprio dalla Russia c'è da aspettare la scintilla!
Non dalla Cina ne dall'India: dalla nazione Russa! Ed i fatti parlano da sè.
Per questo è importante ascoltare la voce del Santo Padre affinchè le parti in causa più coinvolte - USA e Russia - abbiano un dialogo di rispetto e propenso a mantenere l'assetto della pace nel mondo.
Ma anche è indispensabile che il Grande Segreto di Fatima sia svelato al mondo ed ai fedeli affinchè possano liberamente aderire al messaggio e mettere in pratica gli aiuti concessi dal Cielo.

Umberto Battini


Un libro incontrovertibile

Chi crede allo svelamento del 2000

Nel Messaggio di Fatima svelato dal Vaticano nel 2000 è appurato esservi punti 'che fanno acqua' da tutte le parti, nonostante il tentativo di chiudere la faccenda 'Terzo Segreto' appunto con la sua pubblicazione, che ribadiamo NON E' integrale.
Eppure, giustamente per il libero arbitrio d'ognuno, c'è che sostiene la svelatura del 2000 ed è quindi giusto ed a onor del grande dibattito, che va tutto segnalato per una migliore e maggiore visuale sul delicato argomento. Riportiamo quindi un piccolo ritaglio dell'articolo che Messori ha scritto per un importante quotidiano, nel 2006.
Umberto Battini

Una parte dei messaggi sarebbe stata nascosta per ragioni diplomatiche
Fatima, c'è un «quarto segreto» da rivelare
Nel suo nuovo libro Antonio Socci rettifica le accuse di dietrologia che lui stesso aveva mosso in passato: solo parziali i testi svelati


Articolo di Vittorio Messori
Corriere della Sera del 21 novembre 2006

Estratto breve:

In sintesi, la sua tesi (di Socci ndr) è che la parte rivelata del segreto (quella del «vescovo vestito di bianco» che cade ucciso «da fucilate e frecce») sia autentica, ma costituisca solo un frammento. Nella sua interezza, il messaggio conterrebbe parole terribili sulla crisi della fede, sul tradimento di parte della gerarchia, sugli eventi catastrofici che attenderebbero la Chiesa e, con essa, l'umanità intera. Giovanni XXIII e Paolo VI — sia per scetticismo, sia per non fornire argomenti ai critici del Concilio — avrebbero impedito la pubblicazione del testo. Giovanni Paolo II e il suo braccio destro teologico, Ratzinger, sarebbero stati bloccati dal rifiuto dei predecessori e dalla indisponibilità di gran parte dell'episcopato alla «consacrazione» della Russia chiesta dalla Vergine. Così, nel 2000 si sarebbe fatto ricorso a un escamotage: rivelare una sola parte del testo, facendo credere per giunta che si riferiva al passato. Gli altri contenuti sarebbero stati svelati «non esplicitamente bensì implicitamente», in omelie, discorsi, documenti di Papa Wojtyla e del prefetto della Fede. Che chi poteva intendere, intendesse.

Questa è solo una parte dell’articolo, reperibile all’indirizzo indicato:
www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2006/11_Novembre/21/fatima.shtml